CASA DI RIPOSO

SODDISFAZIONE DEI CONSIGLIERI PD PER IL DANNO ARRECATO AI CITTADINI

IN EFFETTI, COME RIPORTATO IN UN ARTICOLO PUBBLICATO SUL "CORRIERE DI VITERBO" IL 23 MAGGIO SCORSO, L'ANAC HA RILEVATO ALCUNE IRREGOLARITÀ, ESCLUSIVAMENTE FORMALI,  NELLA PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DELL'INCARICO DELLA PROGETTAZIONE DEI LAVORI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE, A SEGUITO DELL’ESPOSTO INVIATO ALL'ANAC STESSA E ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DAI CONSIGLIERI DI MINORANZA PIERGENTILI E ANGELETTI.

QUESTI ULTIMI DEVONO SENTIRSI VERAMENTE ORGOGLIOSI PER ESSERE RIUSCITI, GRAZIE ALLA LORO LUNGIMIRANZA ED AL LORO ALTISSIMO SENSO DI RESPONSABILITÀ, AD IMPEDIRE ALL'AMMINISTRAZIONE DI AVVIARE LA REALIZZAZIONE DI UN'OPERA COSÌ IMPORTANTE PER I NOSTRI ANZIANI E PER LE LORO FAMIGLIE.

DEVONO, ALTRESÌ, SENTIRSI ORGOGLIOSI PER AVER PROCURATO UN DANNO ENORME A TUTTI I CITTADINI FABRICHESI, OLTRE A SERI PROBLEMI IN TERMINI DI RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA AL FUNZIONARIO INCARICATO DELLA PROCEDURA DI GARA, IL QUALE CON GRANDE SENSO DEL DOVERE E DI RESPONSABILITÀ (QUELLO VERO) SI E' SEMPLICEMENTE ADOPERATO CON IMPEGNO E PROFESSIONALITÀ NEL DARE SEGUITO ALLE DIRETTIVE DELL'AMMINISTRAZIONE, CHE A SUA VOLTA HA INTESO SEMPLICEMENTE ASSECONDARE LE LEGITTIME ASPETTATIVE DELLA POPOLAZIONE FABRICHESE, NEI TEMPI E NEI MODI IL PIU' POSSIBILE CELERI E CORRETTI, TENTANDO DI SVINCOLARSI DAGLI ASSURDI "LACCI" BUROCRATICI E FINANZIARI CHE LA NORMATIVA VIGENTE IMPONE, RENDENDO MACCHINOSA E LENTISSIMA, SE NON ADDIRITTURA IMPOSSIBILE, LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE.

INFATTI IN CHE COSA CONSISTONO QUESTE TANTO SBANDIERATE IRREGOLARITÀ? LE SPIEGHIAMO AI CITTADINI CON ESTREMA CHIAREZZA E TRASPARENZA:

IN BUONA SOSTANZA L'ANAC CI HA DETTO SEMPLICEMENTE CHE I CINQUE PROFESSIONISTI INVITATI ALLA GARA DOVEVANO ESSERE INDIVIDUATI IN AMBITO NAZIONALE E CHE NON SI DOVEVA RESTRINGERE LA SCELTA A QUELLI LOCALI. NON CORRETTA, DUNQUE, LA NOSTRA INTENZIONE DI OFFRIRE AI PROFESSIONISTI LOCALI UNA BUONA OPPORTUNITÀ DI LAVORO, COME SE GLI STESSI NON FOSSERO ALL'ALTEZZA DELL’INCARICO.

ALTRA IRREGOLARITÀ SAREBBE QUELLA DI AVER AFFIDATO L'INCARICO ALL'UNICO PROFESSIONISTA CHE HA PRESENTATO LA PROPRIA OFFERTA, SENZA TENER CONTO CHE IL FUNZIONARIO COMUNALE PREPOSTO, GRAZIE ALLA OCULATA E PROFICUA TRATTATIVA MESSA IN ATTO, HA OTTENUTO DAL PROFESSIONISTA STESSO UN ULTERIORE SCONTO SUGLI ONERI DI PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI, RISPARMIANDO COSÌ SOMME DA INVESTIRE NEI LAVORI.

RISULTEREBBE ADDIRITTURA IRREGOLARE PER L'ANAC L'AVER PROVVEDUTO ALLA APPROVAZIONE DEL PROGETTO IN TEMPI TROPPO RAPIDI, E SU QUESTO "CONCORDIAMO" CON L'ANAC, INFATTI SAREBBE STATO MEGLIO ADEGUARCI AI TEMPI INFINITI, ESTENUANTI ED INTERMINABILI CHE LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI IMPIEGANO NORMALMENTE NELLA REALIZZAZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE, CON COSTI CHE LIEVITANO ENORMEMENTE NEGLI ANNI E CHE, SPESSO, IMPEDISCONO ALLE OPERE STESSE DI ESSERE PORTATE A COMPIMENTO (COME VEDIAMO TUTTE LE SERE IN TELEVISIONE IN NOTI PROGRAMMI DI DENUNCIA).

QUINDI, IN DEFINITIVA, L’ANAC TRA LE RIGHE CI HA DETTO: ANNULLATE LA PROCEDURA ED IL PROGETTO E RIFATE TUTTO DA CAPO. E COSÌ FAREMO! E REALIZZEREMO COMUNQUE LA CASA DI RIPOSO! NATURALMENTE IN TEMPI MOLTO PIÙ LUNGHI E CON COSTI MAGGIORI. TUTTO QUESTO GRAZIE ALL’OPPOSIZIONE COSTRUTTIVA, OVVERO DISTRUTTIVA, MESSA IN ATTO DAI CONSIGLIERI PD TRASCURANDO L’INTERESSE REALE E CONCRETO DEI CITTADINI.

TUTTO QUI!? IN QUESTO CONSISTEREBBERO LE IRREGOLARITA’, IN QUESTO LA NOSTRA “COLPA”,  LA “COLPA” DI AVER CERCATO DI DARE INIZIO AD UN’OPERA CHE TUTTE LE FAMIGLIE DI FABRICA CI CHIEDONO, LA COLPA DI AVER CERCATO DI AVVIARE I LAVORI PRIMA CHE I VINCOLI FINANZIARI E GIURIDICI SUBENTRATI NELL'ANNO 2017 CE LO IMPEDISSERO. E SICURAMENTE SENZA "L'IMPEGNO ED IL SENSO DI RESPONSABILITÀ" DEI CONSIGLIERI PD CI SAREMMO RIUSCITI.

COMUNQUE, IN ATTESA DI DIMOSTRARE NELLE OPPORTUNE SEDI LA CORRETTEZZA E L'ASSOLUTA BUONA FEDE SIA DEGLI ORGANI TECNICI COMUNALI CHE DEGLI AMMINISTRATORI, ANCHE GRAZIE AI VALENTI LEGALI, CHE SEMPRE PER "MERITO" DELLA MINORANZA, SIAMO STATI COSTRETTI AD INTERPELLARE, CON ULTERIORI COSTI SULLE SPALLE DEI CITTADINI, L'AMMINISTRAZIONE STA STORNANDO DEI FONDI DAL MUTUO DELLA CASA DI RIPOSO PER DESTINARLI AD ALTRE OPERE PUBBLICHE URGENTI CHE LA POPOLAZIONE CI SOLLECITA, COME LA SISTEMAZIONE DELLE STRADE COMUNALI (PROGETTO GIÀ APPROVATO), NELLA SPERANZA CHE I CONSIGLIERI DI MINORANZA METTANO FINALMENTE DA PARTE IL LORO "GRANDE SENSO DI RESPONSABILITÀ " E CE LE LASCINO FARE!   

 

   Fabrica di Roma, 24 Maggio 2017                             

                                                                                            IL SINDACO Mario Scarnati



 
   
   
 
Via A. Cencelli, 20 - Posta Certificata:  comunedifabricadiroma@legalmail.it   Telefono: 0761.569001   Fax: 0761.569935 C.F. e P.IVA 00222350563 - cookie Powerd By e-media


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.